venerdì 30 gennaio 2009

I sogni son deeeeesideriiiii...

E giusto per mantenere quella tinta vagamente rosa che Araba un pò temeva si potesse perdere con l'arrivo di un uomo nella Fortezza, ho scelto per questo post un titolo ed un tema decisamente poco virili.
Il titolo lo avete già letto. Il tema, pure, lo conoscete. E' quello del mio post precedente, ovvero il bellissimo cartone di Maison Ikkoku.
Solo che questa volta non mi lancerò in analisi critiche ed apologie da fan. Mi limiterò semplicemente a postare una foto rappresentativa di come un sogno decennale si possa finalmente realizzare:


E la cosa più ironica è che questa collezione completa, che anche volendo comprarla su ebay a peso d'oro non si riesce a trovarla, è costata meno di un euro a volume (105 yen, per la precisione).
Il negozio in cui ho potuto realizzare questo desiderio adolescenziale è un franchising molto noto qui in Giappone, BOOK-OFF, specializzato nella vendita di cd, libri, manga e dvd di seconda mano. E qui, le cose di seconda mano -segni del tempo a parte- sono tenute in genere moolto bene...

Sempre da BOOK-OFF, sono riuscito a trovare un vero e proprio oggetto da nerd (anche se, dato il contesto, sarebbe forse più opportuno il termine "otaku"). Mi riferisco ad una raccolta di un gruppo giapponese ormai decaduto, e credo mai stato particolarmente famoso: i PICASSO.


Anche a volersi procurare qualcosa di loro dalle mille vie del web, non si ha mai successo. E nel corso degli anni, il capriccio di avere un loro cd è cresciuto in maniera vertiginosa nella mia mente.
Perchè, qualcuno si chiederà. Domanda legittima.
Ebbene: si tratta del gruppo che ha sfornato le splendide canzoni usate per le videosigle del succitato Maison Ikkoku. E anche se ormai da tempo ho recuperato la colonna sonora -canzoni comprese- dell'anime, l'idea di avere un album del misconosciuto gruppo dal nome artistico mi è rimasta addosso come una voglia.
Insomma: un'altra tensione decennale estinta in questo meraviglioso viaggio.
E non era neanche facile. Per capirci, volere un "best of" di questo gruppo qui in Giappone è un pò come se da noi un ragazzo straniero cercasse di recuperare il primo cd di Max Gazzè o di Leandro Barsotti.
Eh? Come sarebbe a dire "Chi è Leandro Barsotti"?
Questa domanda non è ammessa per chi condivide le nostalgie pop della Fortezza!

E per concludere, una chicca un pò più "pop", per meno adepti e decisamente più da Fortezza.
Questa foto l'ho scattata ad Harajuku.
Si tratta di un negozio monotematico, che vende gadget e articoli vari dedicati ad un solo anime.
Indovinate quale...


Bene, per ora è tutto.
Sayonaraaaaaa!

Posta un commento