martedì 16 dicembre 2008

Dei diritti

Questo post è un po' insolito per La Fortezza. Non è proprio un post. E' una comuncazione di servizio ma un po' sui generis perché allo stesso tempo vuole lanciare un dibattito che, generalizzandolo, può essere anche parecchio interessante.
Questo blog vive di immagini, di video, di sigle coperte da diritti di autore. E' giusto utilizzarli?
Se da una parte è sacrosanto proteggere le proprietà intellettuali, è anche vero che senza certe violazioni a testimonianza dei nostri ricordi l'efficacia di queste pagine non sarebbe la stessa.
Il discorso sui diritti d'autore è piuttosto vasto e, a mio avviso, dovrebbe anche contemplare i casi in cui alcuni prodotti non siano più in commercio. In tal caso scaricare, ad esempio, barbapapa.mp3 dal "mulo" o simili rimare l'unica maniera per far conoscere alle nuove generazioni le sigle che ci hanno fatto crescere e per tenere viva la memoria. Ovviamente questo discorso può essere decontestualizzato, generalizzato ed esteso a tanti altri beni intellettuali che trascendono i temi trattati nel presente blog. E' un problema che si pone chiunque abbia un blog, una pagina web o semplicemente un profilo su un social network: credo, infatti, che la stragrande maggioranza degli utenti utilizzi immagini e files reperiti sulla rete  in teoria protetti dal copyright ma di cui spesso è difficile, anche volendo, risalire alla paternità. Inoltre, poiché anche una banalissima foto è di proprietà di chi l'ha scattata (o di chi ne ha acquisito in seguito i diritti), se ognuno dovesse limitarsi ad utilizzare esclusivamente foto uscite dai propri clic la rete internet risulterebbe immediatamente più triste ed enormemente impoverita.
Noi abbiamo scelto di utilizzare certo materiale, ben consapevoli che i diritti comunque appartengono a chi li ha legalmente acquisiti, nel tentativo di dare diffusione a quella che riteniamo una forma d'arte. Convinti che alla fine della fiera tale diffusione, portata avanti senza fini di lucro, vada a tutto vantaggio dei proprietari dei diritti. Perché, infatti, un ventenne dovrebbe comprare i dvd di  (tanto per collegarmi ad un post recente) Bem senza sapere chi é, senza la possibilità, con una ricerca su internet, di reperire delle recensioni, delle immagini per farsene un'idea?
Probabilmente senza l'insieme di siti e blog nostalgici  il ventenne non saprebbe neppure che è esiste una serie horror dal nome Bem.
Resta comunque il fatto che non ci potremmo sottrarre dall'eliminare il materiale qualora ci venisse richiesto da chi ne ha diritto. Voi, cari lettori, che ne pensate?

Detto questo e, dunque, fermo restando che i diritti della documentazione audio-visiva che utilizziamo non ci appartengono, a noi come a tanti altri blog/siti similari al nostro, c'è una regola non scritta alla quale crediamo, ma non sempre nostro malgrado riusciamo a rispettare, che è quella di riconoscere anche il lavoro di post-elaborazione svolto da terzi.
Ci sono siti, alcuni di essi sono da noi sponsorizzati con gli appositi banner, che mostrano bellissime gallerie di immagini statiche e/o dinamiche frutto di un numero più o meno consistente di ore di lavoro.
Noi cerchiamo di indicare la fonte da cui attingiamo e/o ricambiare con un po' di pubblicità alla fonte stessa mediante la pubblicazione del corrispondente banner.
E' una cosa che facciamo innanzitutto per correttezza e, in secondo luogo, perché non ci costa nulla, anzi, vorremmo che il nostro blog fornisse ai navigatori appassionati di anime/manga ulteriori link che meritano di essere visitati.
Tuttavia, questo non è sempre possibile perché spesso un'immagine che utilizziamo è riportata su un innumerevole insieme di fonti. Capita che indichiamo la fonte di una certa immagine e magari quella fonte a sua volta ha "rubato" l'immagine da un'altra.
Pertanto, se avete qualche cosa da segnalarci, non esitate ad utilizzare il form di contatto nella sidebar!

La foto di Lulù è tratta da www.rigiomanga.it che ha elaborato diverse immagini presenti ti nella nostra gallery.
Posta un commento