lunedì 19 marzo 2012

Col(lezioni)

Mi sono sempre chiesta cosa susciti tanta soddisfazione da parte di un collezionista di fronte alla propria collezione. Non che non comprenda questa sensazione, io starei ore a guardare i miei DVD di cartoni, film e serie TV tutti perfettamente allineati, le mie action-figures, i modellini, i fumetti, le raccolte di fumetti, i libri, sebbene l'insieme di tali oggetti non possa essere definito una vera e propria collezione: manca di organizzazione concettuale e di sistematicità. Diciamo che compro ciò che mi piace. Dicevo, quindi, non è che non comprenda questa sensazione ma non ne capisco le origini. Forse è appagante non tanto l'oggetto in sé quanto la ricerca dello stesso, quel che è certo - non voglio avventurarmi in discorsi di psicologia spicciola - che ne deriva un senso di benessere. Magari un giorno documenterò con un filmato il mio personale piccolo museo, intanto vi segnalo un video che, tra i tantissimi disponibili in rete, mi ha colpita per la completezza della collezione che vi è presentata.
Posta un commento