domenica 3 maggio 2009

Corrado Castellari e Melody, la melina verde on-line

Uno dei miti che mi onoro di avere tra la cerchia dei miei amici su my space è Corrado Castellari, cantautore e compositore che può vantare collaborazioni con artiste del calibro di Mina, Ornella Vanoni e l'indimenticata Stefania Rotolo (insomma, mica pizza e fichi e fantasia) ma che noi omaggiamo come il compositore delle dolcissime e vivaci sigle de Le Mele Verdi.
Sigle alle quali, in qualche caso, ha prestato la voce: in Belfy e Lillibit è proprio Corrado Castellari a recitare "Ma che strano! così tu non sai che un lillipuziano è un po' folletto..." come è sempre lui a fare il verso del ranocchio nella fantastica sigla de La banda dei ranocchi ("Demethan, e le rane dello stagno...").
Ma il contributo di Castellari al Le Mele Verdi, gruppo che abbiamo già ricordato con estremo affetto, non si è fermato solo al piano artistico. Ci ha messo anche del suo: una figlia, Melody, diventata una melina verde.
Oggi, maturata la melina, Melody continua ad occuparsi con successo di musica, portandosi dentro con orgoglio l'invidiabile e fortunata esperienza di esser appartenuta a quel glorioso gruppo di ragazzine scalmanate e tenere al tempo stesso, tanto da cantarne un omaggio musicale.
E' stato proprio Corrado Castellari a mettermi al corrente del fatto che Melody ha un blog che tutti i fans de Le Mele Verdi, ancora numerosissimi, dovrebbero tener d'occhio (e che mi permetto quindi di consigliare) visto lo spazio che Melody dedica ai suoi ricordi di "melina" e ad eventi e reunion che si sono tenute (e presumibilmente si terranno) e che hanno coinvolto le sue ex-colleghe.
www.melodycastellari.com

Vi posto uno dei video della Giornata delle Mele Verdi tenutosi pochi giorni fa. La qualità del video è tutt'altro che eccelsa. Non di meno è toccante per chi sa apprezzarne la nostalgica poesia.

Posta un commento