giovedì 22 settembre 2016

Che gaia quest'aia!



[gameboards] Aia Gaia è n giochino riempitivo per famiglie con bambini...o per un gruppo di amici un po' brilli.

Fatto con lo spirito e la compagnia giusti, può diventare motivo di una serata di risate.

E' un gioco, non semplice, di più. Ogni giocatore ha una mano iniziale di due carte, raffiguranti animali da fattoria. Ad ogni turno pesca una nuova carta da un mazzo centrale coperto oppure, in alternativa, gioca una carta già presente nella propria mano ponendola scoperta di fronte a sé (nella propria aia). Per giocare una carta bisognerà riprodurre il verso dell'animale ivi raffigurato. Ogni carta ha un punteggio associato e riportato sulla carta. Il gioco termina quando il un giocatore raggiunge un numero di 6 carte giocate nella propria aia: allora ogni giocatore conterà, sommandoli, i punti associati agli animali nelle aie di ciascuno e vincerà chi totalizzerà più punti.

Questo è tutto. Tuttavia, il gioco è reso più divertente e dinamico dal fatto che ogni carta può anche avere uno specifico effetto che, se presente, è descritto sulla faccia della carta. Alcuni esempi: la carta "pecora" consente di pescare una nuova carta (per cui si giocherebbe e si pescherebbe in un unico turno) , la carta "lupo" consente di rubare una pecora da un vicino, il pappagallo consente di rubare un animale di cui si replica il verso , la capra può essere scambiata con un animale di un vicino di maggiore valore , il cane difende le pecore dalle scorrerie del lupo, il mulo non può essere "spostato" (scambiato) dalla capra, il gallo permette ai giocatori che hanno la gallina dell'aia di giocare, fuori turno, un pulcino, la "cacca" permette a un giocatore di assegnare una penalità (-1) ad un giocatore che ha appena giocato un cavallo o una mucca, e così via. Ci sono anche carte senza effetti.

Da notare che chi arriva per primo a 6 animali nella propria aia potrebbe non essere il vincitore se c’è un altro giocatore con meno animali ma più “preziosi” in termini di punti. E' quindi importante giocare la sesta carta solo quando si è sicuri di avere la vittoria in tasca!
Posta un commento