lunedì 10 novembre 2008

Goldrake returns

Qualche tempo fa vi segnalai un'ottima iniziativa intrapresa da professionisti della computer grafica e appassionati del robottone più popolare in Italia, Goldrake. Si tratta della realizzazione di una animazione, da prodursi con i nuovi strumenti che la tecnologia offre, rispettando, nei limiti del possibile, i characters e lo spirito originali. Qui il link al post e qui il link al progetto dove potrete trovare maggiori dettagli e i bellissimi studi e disegni già realizzati.Qualche settimana fa, George P, che collabora a tale progetto e segue occasionalmente questo blog, ha lasciato a margine di quel post un commento con il quale mi metteva al corrente di essere stato coinvolto in un nuovo progetto: un corto da presentare al LuccaComics, frutto della collaborazione tra i ragazzi dell'URP (Ufo Robot Project) e quelli del c4dteam.
Ora che il corto è stato realizzato e presentato, vorrei far conoscere il lodevole lavoro svolto e omaggiare così sia il capolavoro di Go Nagai (che non guasta mai) che la sempre più imperdibile manifestazione di Lucca.
Questo il trailer:




Questo il link al corto (il video non è incorporabile nel post) che vi consiglio assolutamente di vedere.

16 commenti:

Giangidoe ha detto...

Non sono mai stato una grande appassionato di Go Nagai, e nemmeno del filone "robottonico" in generale.
Sono decisamente figlio delle maghette.
Come periodo, s'intende...

ArabaFenice ha detto...

Questa è bella!
NOn me lo aspettavo:
1) che non ti piacessero i robottoni
2) che fossi figlio delle maghette
3) che non scrivessi un "parere tecnico" dettagliato sul corto.
Mi immaginavo invece una disquisizione su montaggio, design, effetti sonori,...:-P

GlitterVictim ha detto...

Giangidoe anche tu figlio delle maghette? Saremo mica fratelli! ;-)

george_p ha detto...

Ciao a Tutti,
Doveroso prima di tutto il Ringraziamento verso il Blog e verso Arabafenice per l'articolo dedicato al progetto "Grendizer returns".

Millemila impegni mi stanno tuttora impedendo un Dovuto supporto al portale e all'evento per la presentazione del corto ma è solo questione di tempo e prima o poi sistemerò anche quello.


Spero che, nonostante tutto (realizzazione limitatissima dalla scadenza e dal fatto che si è lavorato in poco piu di due mesi partendo Quasi da Zero!!), il corto possa piacere anche solo per l'aspetto prettamente nostalgico più che grafico (o viceversa!!).

Questo corto è per chi l'ha realizzato un modo per rievocare le gesta di goldrake, (RI)Presentandolo al pubblico sia di vecchia data sia soprattutto di ultima generazione in chiave un pò più moderna e così da omaggiare un Eroe che 30 e più anni fa
ha portato dei Valori e Spunti di Riflessione che Tuttora caratterizzano la nostra Realtà , realtà purtroppo più Dura e Cruda di quanto qualsiasi genere letterario dai romanzi ai fumetti possa rappresentare!!

Ovviamente il corto 3d in se stesso ha tuttaltro significato se di "significato" si può parlare ma la serie di goldrake oltre ad essere caratterizzata dalla presenza dei robottoni è assai pregna di Valori umani e di carattere sentimentale
che rappresentano il vero messaggio dell'autore Go Nagai, messaggio che va al di la della violenza fine a se stessa.
Goldrake è uno strumento di Difesa per Salvaguardare l'Umanità e ogni forma di Vita Incluso il Pianeta (Madre Terra) che la ospita da ogni minaccia volta a Distruggere.
Se si approfondisce ulteriormente infatti si scopre anche un Tema Estremamente Delicato e Vitale che riguarda la Nostra Reale Esistenza: l'Inquinamento e il NON Rispetto dell'uomo verso la Terra di cui è Figlio.

Detto ciò e come scritto in precedenza l'Ufo Robot Project fa Suoi questi Valori.

@ giangidoe e glittervictim: anche a me piacciono le serie delle maghette, a dir la verità i miei gusti spazziano su Tutto ma proprio Tutto eh, in ogni caso Lalabel è la mia preferita! E se parliamo di magia, di stregoneria e affini approfondendo troveremo sempre
un Comun Denominatore ai Valori di cui sopra, solo l'Ignoranza porta alla Distruzione.

Non finirei mai di scrivere se parlo di certe cose e il tempo mi ricorda altri impegni a cui non posso mancare.

Felice di condividere le mie opinioni con Voi sia su goldrake sia su Tutto il resto.

A presto e Grazie ancora

ArabaFenice ha detto...

@ George P
Innanzitutto complimenti per questo personale successo, costato sicuramente molta fatica dati i tempi strettissimi di realizzazione, ma del quale io, al posto tuo, mi sentirei enormemente gratificata.
Spero che tu non abbia storto il naso nel leggere il titolo convertito a "Goldrake returns" da "Grandizer returns". Sarà pure improprio chiamarlo Goldrake, nome che ci è stato regalato dal doppiaggio infedele, ma alla fine Goldrake è ormai Goldrake per tutti e ho preferito conservare questa dicitura alla quale siamo sicuramente più legati.
Ovviamente, condivido il tuo discorso sui Valori (la difesa della Terra, del bene contro il male,...) che se è vero che sono patrimonio della stragrande maggioranza dei cartoni animati, con i robottoni, soprattutto quelli di Go Nagai, hanno un ruolo di primo piano, costantemente chiamati in causa.Che poi è il motivo della mia adorazione nei confronti di questo uomo (e non perdo nemmeno questa volta l'occasione per gridare: HO STRETTO LA SUA MANO!!) che preferisco addirittura a veri e propri geni come Leiji Matsumoto, autore di veri capolavori di animazione, profondi e ricchi di interrogativi.
Senza nulla togliere al genere delle maghette, che ha senz'altro tanti altri aspetti positivi dalla sua, una cosa è risolvere un problema o affrontare un avversario con la bacchetta magica, un'altra è lottare (seppur avvalendosi di tecnologia potentissima e avanzatissima)per far trionfare i propri valori. Lottare, che significa soffrire, subire delle perdite, trovarsi in condizioni disperate, avere paura, ferirsi. Insomma, anche nella vita, vincere costa sacrifici, non basta pronunciare una formula magica!

Come sempre, George, le tue visite sono input di discussione e per questo sono sempre particolarmente gradite.
Infine, voglio congratularmi per la scelta di aver scelto come sfondo proprio la città di Lucca. Riconoscere, dietro al Goldrake,le bellissime costruzioni che ho avuto modo di vedere da vicino è una bella sensazione. Figuriamoci per i lucchesi.
In bocca al lupo per i tuoi progetti!

Giangidoe ha detto...

In realtà, sono figlio delle maghette per lo più per motivi generazionali: ho cominciato a vedere ed amare le serie nipponiche fra la fine degli 80 e gli inizi dei 90, e sono legatissimo alla cifra stilistica di quegli anni.
Certo, alcuni capolavori li ho poi recuperati in replica o sul web, ma senza dubbio non sono un figlio di Goldrake.
Ad ogni modo, da appassionatissimo di fumetti, anime, cinema, Giappone e media in generale, non posso che riconoscere in questa operazione una valenza simbolica molto intensa, capace di unire la nostalgia del fenomeno al tentativo di restituire ad esso quella dignità epica che lo stile narrativo e grafico del suo periodo non potè adeguatamente dargli.

@ araba:
Spero di aver "rimediato" ;)

@ glittervictim:
Come maghe, rimango fedele soltanto al gruppetto vestito alla marinara e alla Himi di Un fiocco per sognare (mio dio, l'ho detto...)

@ george_p:
Mi unisco ai complimenti generali!

ArabaFenice ha detto...

@ giangidoe
ora sì che ti riconosco!

ArabaFenice ha detto...

@george p
ho letto solo adesso il messaggio che mi hai mandato tramite youtube.
non posso che ribadire i complimenti per i risultati ottenuti, nonostante le scadenze brevissime. Se dici che con più tempo alcuni aspetti potevano essere migliorati ti credo, ma così come è il vostro lavoro non mi pare abbia evidenti "limiti".
Ti credo quando mi dici che il calcolo della luce, attraverso le riflessioni, ha richiesto molte ore di calcolo all'elaboratore.
Ti dirò che la mia tesi di laurea si è basata sulla progettazione delle reti cellulari attraverso il ray-tracing (tracciamento dei raggi), simulando i percorsi elettromagnetici (e la luce è radiazione elettromagnetica) all'interno di un'ambiente urbano dove subisce riflessioni multiple sia sul suolo che sugli edifici.
So quindi come i tempi di attesa dei risultati siano da incubo!

Attualmente, sto lavorando ad un progetto e, da sola, ho sviluppato un software per la simulazione delle onde elettromagnetiche all'interno di ambienti chiusi. Sto ultimando l'interfaccia grafica, è pronto tra qualche giorno.

george_p ha detto...

@ arabafenice: Crepi il lupo innanzittutto.
Gli apprezzamenti Vostri e di tutto il pubblico sono la Miglior Gratificazione dopo tutta la Fatica di questo lavoro, "Fatica" con le virgolette perchè il Motore alla Base di Tutto è la Passione in primis e dopo questo piccolo raggiungimento altre idee e progetti sono in Attesa di Concretizzarsi!
Riguardo il titolo Goldrake returns non ho storto affatto il naso anzi, nonostante sia più propenso a utilizzare i nomi fedeli anche per Onestà intellettuale verso soprattutto l'Autore e per far conoscere l'Opera originale il nome/i storico/i sono pur sempre una Testimonianza e un Ricordo (Molto Bello) della nostra generazione/infanzia/adolescenza e di tutto quello che ha caratterizzato la nostra vita in quel periodo, Senza non avremo nemmeno conosciuto Tutto il resto Grendizer compreso!

Come NON darti ragione sul Lottare e superare le difficoltà della vita Atto di Vero coraggio e Sinonimo di chi Vive la Vita in modo decisamente Attivo e da vero protagonista riuscendo per certi versi a dare un senso alla propria esistenza, in questo Go Nagai è un vero Maestro di Vita.

"Come sempre, George, le tue visite sono input di discussione e per questo sono sempre particolarmente gradite." Sicuramente vista l'atmosfera che si respira è motivo di piacere anche da parte mia far visita sul vostro blog...quando mi riesce ovviamente :-D

Per Lucca, beh il copione prevedeva il ritorno di goldrake sulla città della fiera per salvarla da un improbabile squadrone di Vega sopravvissuto alla disfatta dei veghiani e si doveva omaggiare il trentennale del nostro cornuttone preferito omaggiando al tempo stesso la città che lo ha accolto, immagino anche io la fierezza dei lucchesi poter vedere Goldrake ergersi sulla loro città!! Li invidio un pò :-P

Riguardo il tuo progetto son curioso e mi piacerebbe approfondire, son materie che mi affascinano non poco e cerco sempre maggiori spunti e legami tra le conoscenze antiche e quelle più recenti (l'energia elettromgnetica poi...),
sarebbe interessante parlarne un giorno anche sul forum di uforobots.net, in ogni caso non posso che contraccambiare l'in bocca al lupo ;-)

@ giangidoe: Son pienamente d'accordo con ciò che scrivi e capisco appieno, Grazie anche dei complimenti!


Ciao a Tutti

stella ha detto...

Sempre buon lavoro!

george_p ha detto...

Grazie Stella!!

flid ha detto...

Seguo questo progetto da parecchio e faccio tutti i più sinceri auguri all'ideatore. Poi io sono cresciuto con Goldrake e con questo robot ho i ricordi più belli. Anche il mio nick deriva da questo anime.
ArabaFenice, ho fatto un calendario 2009 con i personaggi dei cartoni animati. Invito te e tutti i tuoi visitatori a scaricarlo.
Alla prossima

ArabaFenice ha detto...

@ fleed
scusandomi per una presenza non più puntuale sul tuo blog dovuta all'ingestibilità (per le dimensioni) della mia cerchia di contatti tra i bloggers e impegni piuttosto pressanti, ti ringrazio per la segnalazione. non mancherò di scaricare e stampare il tuo calendario che non ho ancora visto ma che so già mi piacera un sacco. apprezzo tanto la tua bravura!
magari ne farò segnalazione con un post.

george_p ha detto...

Grazie Flid.
Speriamo riuscire nell'impresa di far conoscere il soggetto anche a chi non ha mai avuto la possibilità durante questi trent'anni, e non mi riferisco alla sola italia.

A presto

Gloutchov ha detto...

Salve,

vi scrivo per segnalarvi un ebook gratuito ispirato alla saga di Goldrake, scritto proprio in ricordo di essa da un fan sfegatato (che sono io...).
La storia rivede le origini del conflitto con Vega attraverso gli occhi di un giornalista italiano che, attirato dalle notizie di strani incidenti in Giappone, decide di partire e investigare sulla faccenda.

L'ebook è scaricabile gratuitamente (è una fan-opera proprio come The UFO Project) dal mio sito:

http://www.glaucosilvestri.it

Maggiori informazioni le potete trovare anche sul mio blog

ArabaFenice ha detto...

@ Gloutchov
Grazie per la segnalazione. Ammetto che la cosa mi incuriosisce molto:-)